Misura 7.6.1

 

Barra Loghi Completa

PIANO DI SVILUPPO LOCALE TERRE DI QUALITÀ 2014/2020

Misura 7 Sostegno allo sviluppo locale LEADER

SOTTOMISURA 7.6

TIPOLOGIA DI OPERAZIONE 7.6.1 intervento 2

Investimenti per la conservazione e valorizzazione della biodiversità e del patrimonio culturale,

architettonico e naturale di villaggi rurali, e paesaggi rurali e siti di pregio naturale.

 

FINALITA’

L’obiettivo della sottomisura è quello di perseguire la tutela e la riqualificazione del territorio rurale intervenendo sia sulle aree di pregio naturale, quali le aree protette ed i siti Natura 2000, sia sul patrimonio storico-culturale ed architettonico dei nuclei rurali.

INTERVENTI AMMISSIBILI

  • Realizzazione di percorsi tematici connessi all’attività agricola e ai temi ambientali e ristrutturazione di fabbricati, di manufatti e di strutture antiche legate all’artigianato rurale (frantoi, cantine, mulini, forni, cisterne, lavatoi, fontane), che risultano vincolati come “beni culturali” secondo il D.Lgs. n. 42 del 22 gennaio 2004.
  • Interventi di riqualificazione dell’arredo e dell’illuminazione degli spazi pubblici all’interno dei villaggi rurali oggetto dell’intervento.
  • Investimenti materiali ed immateriali per la salvaguardia del patrimonio intangibile quali la musica, il folklore, l’etnologia ed i saperi rurali.
  • Realizzazione di azioni individuate nelle misure di conservazione o nei piani di gestione o di altri specifici piani di azione elaborati per la tutela dei Siti di Importanza Comunitaria (SIC), delle Zone Speciali di Conservazione (ZSC) e delle Zone di Protezione Speciale (ZSP), aree naturali protette o altri siti di pregio naturale.
  • Riqualificazione delle raccolte d’acqua, sponde fluviali e lacuali, specchi d’acqua, torrenti, stagni, fontanili, abbeveratoi, sorgenti, ecc. anche attraverso tecniche di ingegneria naturalistica ed anche con la finalità di mantenere o ristabilire la continuità ecologica degli ambienti naturali e di consentire una fruizione responsabile e sostenibile delle risorse naturali anche attraverso la pesca sportiva responsabile e sostenibile.
  • Azioni di sensibilizzazione ambientale sulla biodiversità del territorio e sulla conoscenza delle strutture antiche legate all’artigianato rurale relative agli ambienti agricoli e forestali.

Gli interventi non devono avere fini di lucro.

BENEFICIARI

Soggetti pubblici

CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA’

Al momento della presentazione della domanda di aiuto:

  • il richiedente non deve essere stato dichiarato in stato di dissesto finanziario, o in caso contrario, alla data di presentazione della domanda deve essere intervenuta l’approvazione del piano di risanamento e dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato;
  • il richiedente deve essere in possesso di un fascicolo aziendale unico aggiornato (DPR n. 503/99);
  • il richiedente deve presentare una sola proposta progettuale nell’ambito della stessa domanda di sostegno;
  • per operazioni inerenti beni immobili, il richiedente deve essere in possesso del titolo di proprietà o della disponibilità giuridica del bene;
  • l’elaborato progettuale da allegare alla domanda di sostegno deve corrispondere almeno al progetto di fattibilità tecnica economica, secondo quanto stabilito dall’art. 23 del D. Lgs. 50/2016 e ss.mm. e ii.;
  • il progetto deve essere incluso nel programma triennale delle opere pubbliche e/o nel biennale dei beni e servizi del Comune.
  • Il progetto deve raggiungere un punteggio minimo di 8 punti derivanti dalla somma di minimo due principi di selezione tra quelli indicati nei “Criteri di selezione e modalità per la predisposizione delle graduatorie”;

COSTI AMMISSIBILI

  • banche dati elettroniche, siti web, filmati, tabelle, allestimento di centri tematici relativi ai beni oggetto di investimento realizzati attraverso la presente sottomisura (fino al massimo del 15% dell’investimento totale) funzionali a educazione, informazione, sensibilizzazione, valorizzazione delle aree rurali e degli aspetti naturalistici e storici ad esse connesse e partecipazione per la diffusione del tema della biodiversità nel campo agricolo e forestale;
  • spese per la realizzazione di opere e investimenti di cui all’intervento 2 della presente sottomisura;
  • spese per la realizzazione di percorsi tematici connessi all’attività agricola e ai temi ambientali;
  • spese generali.

Per il beneficiario pubblico, l’IVA non è comunque ammissibile:

  • in presenza di interventi che generano “entrate nette” ai sensi dell’art. 61 comma 1 Reg. (UE) n. 1303/2013 ovvero i flussi finanziari in entrata pagati direttamente dagli utenti per beni o servizi forniti dall’operazione, quali le tariffe direttamente a carico degli utenti;
  • se l’ente esercita attività d’impresa legata all’intervento.

IMPORTI E ALIQUOTE DI SOSTEGNO

L’intensità dell’aiuto, comprensiva di spese generali, è fissata nella misura del 100% della spesa ammissibile

Massimali:

È fissato un massimale del costo totale dell’investimento ammissibile pari ad Euro 250.000 a operazione comprensivo dell’IVA.

L’importo minimo a operazione è pari a Euro 50.000 comprensivo dell’IVA.

DOTAZIONE FINANZIARIA DISPONIBILE

La dotazione finanziaria disponibile è di Euro 460.000,00.

CRITERI DI SELEZIONE

Per l’attribuzione dei punteggi di cui ai criteri di selezione previsti nel bando si terrà conto dei seguenti principi:

– Realizzazione degli interventi nei siti Natura 2000, nelle Aree naturali protette e nelle aree individuate come ad alto valore per la tutela della biodiversità (come aree agricole o forestali ad alto valore naturale) o aree individuate come importanti per il mantenimento della continuità ecologica tra aree sottoposte a regimi di tutela:

– Rilevanza e consistenza storica dei beni di interesse storico e paesaggistico;

– Interventi che coinvolgono il maggior numero di Comuni;

– Attivazione dell’intervento di un progetto di cooperazione.

Scarica qui la tabella con i criteri di selezione: Tabella 7.6.1

 TEMPI DI REALIZZAZIONE

Il progetto deve essere realizzato in un tempo massimo di 12 mesi.

RIFERIMENTI

www.galcastelli.it

Scarica qui l’informativa della Misura: Misura 7.6.1 intervento 2

Vasi Gal Piccola

ATTIVITÀ CO-FINANZIATA DAL FEASR E DAL PSR LAZIO 2014/2020 PIANO DI SVILUPPO LOCALE “TERRE DI QUALITÀ”  – MISURA 19 SOTTOMISURA 19.4 INT. B