Misura 4.1.1

Barra loghi ok

PIANO DI SVILUPPO LOCALE TERRE DI QUALITÀ 2014/2020

Misura 04 “Investimenti in immobilizzazioni materiali”

Sottomisura 4.1

“Sostegno a investimenti nelle aziende agricole”

Tipologia di operazione 4.1.1

Investimenti nelle singole aziende agricole finalizzate al miglioramento delle prestazioni.

 

FINALITA’

Obiettivo primario dell’operazione è quello di sostenere investimenti materiali e/o immateriali finalizzati al miglioramento delle prestazioni dell’azienda agricola e prodotti turistici inerenti il turismo rurale.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili interventi di:

  • riconversione varietale e diversificazione colturale delle produzioni agricole;
  • realizzazione di nuovi impianti di colture arboree ed arbustive poliennali permanenti o adeguamento dei preesistenti;
  • interventi di “miglioramento fondiario”, cioè che riguardano il capitale fondiario, quali:
    • costruzione o ristrutturazione di beni immobili necessari all’attività produttiva aziendale e comunque non finalizzati l’irrigazione;
    • viabilità aziendale;
  • tecnologie innovative per l’introduzione in azienda di nuove macchine e attrezzature, di impianti e sistemi innovativi per la lavorazione dei prodotti;
  • recupero e incremento del valore aggiunto anche attraverso il sostegno alle fasi di trasformazione e/o commercializzazione dei prodotti aziendali, con esclusione dei prodotti in uscita diversi da quelli ricompresi nell’allegato I al TFUE ed ivi inclusa la vendita diretta. Gli investimenti per la vendita diretta sono ammissibili solo nel caso in cui le produzioni commercializzate siano ottenute in via esclusiva a livello aziendale;
  • introduzione o rafforzamento di sistemi per il miglioramento della qualità e per la sicurezza del prodotto alimentare, anche attraverso l’introduzione di sistemi di certificazione volontaria;
  • miglioramenti strutturali per il benessere degli animali finalizzati alla realizzazione di condizioni più favorevoli di quanto già previsto o per adeguamenti alle norme obbligatorie già vigenti in materia;
  • miglioramento della sicurezza sul lavoro;
  • miglioramento della sostenibilità ambientale delle attività aziendali;
  • miglioramento dell’efficienza nell’impiego dei fertilizzanti;
  • miglioramento delle strutture di stoccaggio del letame;
  • macchinari per interventi volti alla riduzione dell’erosione del suolo.
  • investimenti strutturali per il benessere degli animali che riguardano gli investimenti in edifici, installazioni, attrezzature sanitarie che favoriscono il benessere degli animali al fine di attuare una sinergia dalla combinazione con la Misura 14 del PSR Lazio che, viceversa, compensa i costi aggiuntivi e i mancati guadagni derivanti dalle pratiche specifiche. Non saranno realizzati investimenti relativi ad impianti di irrigazione.

BENEFICIARI

I beneficiari dell’intervento sono gli agricoltori attivi singoli o associati.

 CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA’

L’impresa deve essere in possesso di un fascicolo unico aziendale (DPR n. 503/99). L’attività di trasformazione e commercializzazione, ove interessata dall’operazione, deve essere riferita esclusivamente a prodotti aziendali ed a prodotti ricompresi nell’allegato I del TUEF. Anche il prodotto trasformato e commercializzato deve essere ricompreso nell’allegato I del TUEF. L’imprenditore deve presentare un piano aziendale degli investimenti con il quale dimostri il miglioramento del rendimento delle prestazioni globali e la sostenibilità globale dell’azienda agricola.

COSTI AMMISSIBILI

Sono ritenuti ammissibili a finanziamento:

  • costruzione, ammodernamento, miglioramento e riconversione di beni immobili dell’azienda per la razionalizzazione e ottimizzazione dei processi produttivi;
  • miglioramenti fondiari e impianto di colture vegetali pluriennali;
  • acquisto o leasing di nuovi macchinari e attrezzature o di altre dotazioni necessarie all’attività produttiva aziendale, fino a copertura del valore di mercato del bene; il leasing è ammesso con patto di acquisto da parte dell’utilizzatore; l’aiuto è concesso esclusivamente all’utilizzatore e sono ammissibili i canoni pagati dall’utilizzatore medesimo fino alla presentazione della domanda di saldo.
  • spese generali come definite al capitolo 8.1 del PSR.

I “contributi in natura” sono ammissibili nel rispetto degli obblighi e delle condizioni previste dall’articolo 69 del Reg. (UE) n. 1303/13 ed anche al Reg. (UE) n. 1305/13.

IMPORTI E ALIQUOTE DI SOSTEGNO

L’importo complessivo del progetto relativamente alla presente tipologia di operazione non potrà essere inferiore a 30.000,00 Euro e superiore 320.000,00. L’intensità dell’aliquota di sostegno è pari al 40% della spesa ammessa.

Nei casi seguenti l’aliquota di sostegno è maggiorata del 20 %:

  • Investimenti effettuati da giovani agricoltori che rispettano le condizioni di cui all’art. 2, comma 1, lett. n) del Reg. (UE) n. 1305/2013, si sono insediati (anche senza aver percepito il premio) nei cinque anni precedenti la domanda di sostegno alla presente misura e hanno presentato domanda per l’accesso alla Misura 112 del Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 o alla Misura 6.1 del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020;
  • investimenti effettuati da imprenditori agricoli che hanno partecipato ai Gruppi Operativi del PEI;
  • investimenti effettuati in zone montane di cui alla lettera a) del paragrafo 1 dell’articolo 32 del Reg. 1305/2013;
  • investimenti collegati ad operazioni di cui agli art. 28 e 29 del Reg. 1305/2013, ovvero agli agricoltori attivi che hanno assoggettato la propria azienda al metodo di produzione biologica e che hanno aderito alla misura 11 (art. 29) del programma o agli agricoltori attivi che hanno aderito alla misura 10 (art.28) che realizzano investimenti strettamente connessi all’impegno agroclimatico-ambientale assunto;
  • investimento collettivo realizzato da associazioni di agricoltori.

La maggiorazione del 20% dell’aliquota di sostegno non si applica per interventi di trasformazione e commercializzazione.

DOTAZIONE FINANZIARIA DISPONIBILE

La dotazione finanziaria disponibile è di 600.000,00 €.

CRITERI DI SELEZIONE

I criteri della priorità per questa tipologia di intervento riguardano i seguenti principi di selezione:

  • priorità per i progetti integrati e per quelli che si inseriscono all’interno di filiere organizzate;
  • progetti collettivi;
  • obiettivi trasversali dello sviluppo rurale;
  • progetti relativi ai seguenti comparti produttivi: zootecnico, ortofrutticolo, vitivinicolo e olivicolo
  • investimenti che introducono innovazioni di prodotto o di processo;
  • giovani agricoltori;
  • zonizzazione degli interventi con priorità alle zone montane.

Scarica qui la tabella con i criteri di selezione: Tabella 4.1.1

 TEMPI DI REALIZZAZIONE

Il tempo massimo concesso per il completamento degli investimenti finanziati, escluse eventuali proroghe è così determinato:

  • 12 mesi per operazioni che prevedono esclusivamente l’acquisto di dotazioni (macchine, attrezzature, ecc.);
  • 18 mesi per la realizzazione di operazioni che prevedono interventi strutturali (opere, impianti, ecc.).

RIFERIMENTI

www.galcastelli.it

Scarica qui l’informativa della Misura: Misura 4.1.1

Vasi Gal Piccoli 2

ATTIVITÀ CO-FINANZIATA DAL FEASR E DAL PSR LAZIO 2014/2020 PIANO DI SVILUPPO LOCALE “TERRE DI QUALITÀ”  – MISURA 19 SOTTOMISURA 19.4 INT. B