Prorogati tre bandi destinati agli imprenditori agricoli

Il GAL Castelli Romani e Monti Prenestini ha deciso di prorogare di due mesi la scadenza di tre bandi destinati agli imprenditori agricoli del territorio. Una scelta adottata dal consiglio di amministrazione lo scorso 5 agosto al fine di favorire la massima raccolta dei progetti.

Il giorno ultimo per la presentazione delle domande è dunque spostato dal 25 agosto previsto inizialmente, al 26 ottobre.

I tre bandi mettono a disposizione fondi pubblici per un importo pari a oltre 600 mila euro, in grado di attivare, grazie a un fattore leva, investimenti complessivi sul territorio per oltre un milione e mezzo di euro. Sono destinati a soggetti che operano nei comuni di Castel San Pietro Romano, Colonna, Frascati, Gallicano nel Lazio, Labico, Monte Porzio Catone, Montecompatri, Nemi, Palestrina, Rocca di Cave, Rocca di Papa, Rocca Priora, San Cesareo e Valmontone compresi nel Gruppo di Azione Locale Castelli Romani e Monti Prenestini.

 

 

 

LE DICHIARAZIONI

“Una decisione – spiega il presidente del GAL Castelli Romani e Monti Prenestini – che è stata presa per consentire agli imprenditori del territorio di organizzarsi e di non perdere questa importante occasione. Durante l’emergenza Covid abbiamo fatto il possibile per venire incontro alle richieste che ci sono pervenute, organizzando web conference per illustrare i bandi e mettendo a disposizione materiale esplicativo sul nostro sito internet. La nuova decisione vuole essere una ulteriore mossa in questa direzione, consapevoli che si tratta di opportunità che il territorio non deve lasciarsi sfuggire”.

 

I TRE BANDI

I bandi erano stati pubblicati lo scorso 25 maggio in attuazione del Piano di Sviluppo Locale “Terre di Qualità” che prevede un importo complessivo di finanziamenti pari a 4.200.000 euro.

“Sostegno a investimenti nelle aziende agricole” è l’obiettivo dell’operazione 4.1.1 che prevede investimenti nelle singole aziende agricole finalizzate al miglioramento delle prestazioni.

Obiettivo primario dell’operazione è quello di incentivare investimenti nella riconversione varietale e nella diversificazione colturale delle produzioni agricole; la realizzazione di nuovi impianti di colture arboree e arbustive poliennali permanenti o adeguamento dei preesistenti; interventi di “miglioramento fondiario”. La dotazione finanziaria disponibile è di 239.209 euro e il sostegno pubblico è pari al 40% della spesa ammessa.

L’operazione 4.2.1 si pone come obiettivo primario il sostegno alle imprese agroalimentari che realizzano investimenti per la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli. I comparti principali a cui si rivolge la misura sono quello lattiero caseario, carni bovine e ovi-caprine, olivicolo, ortofrutticolo e vitivinicolo. La dotazione finanziaria disponibile è di 200.000 euro e il sostegno pubblico è pari al 40% della spesa ammessa.

L’operazione 3.2.1 ha come obiettivo il “Sostegno per le attività di informazione e promozione attuata da gruppi di produttori del mercato interno”. La tipologia di operazione intende promuovere azioni di informazione dei consumatori e degli operatori. In particolare si mira a evidenziare le caratteristiche nutrizionali dei prodotti, rendere consapevole il consumatore della positiva ricaduta ambientale delle produzioni ottenute con tecniche rispettose dell’ambiente e con il metodo biologico, favorire l’integrazione di filiera e incentivare iniziative di promozione sul mercato interno. La dotazione finanziaria disponibile è di 167.500 euro e il sostegno pubblico è pari al 70% della spesa ammessa.

 

PER OTTENERE INFORMAZIONI

Per raccogliere informazioni utili è possibile inviare un’email a info@galcastelli.it e prenotare un appuntamento telefonico o per lo sportello virtuale con i tecnici del GAL Castelli Romani e Monti Prenestini.

I bandi sono reperibili qui